Facebook Twitter Pingrest Webcam Maremma Meteo Maremma
Consorzio Maremmamare
  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

  • Benvenuti in Costa d'Argento

    Benvenuti in Costa d'Argento

Domande Frequenti Argentario

Richiesta Disponibilità

Nelle strutture turistiche della Maremma

Il Turismo è intelligenza?

In fondo al cuore sappiamo che l'intelligenza premia e va premiata e che stupidità, banalità e retorica impoveriscono la vita. Lo sforzo in direzione del molteplice e della decostruzione della rappresentazione unica ci rafforza ed arricchisce.

Moltiplicare la personalità, la sensibilità, l'inclinazione e il talento (nella libertà dell'essere) per avere quanti più colori possibile, il dovere quotidiano di chi vuole andare avanti. Se abbattessimo tutto l'armamentario, l'architettura ideologica che ispira il turismo scopriremmo arcobaleni umani straordinari : al posto della riduzione, la falsa seduzione, l'amplificazione, al posto della dottrina promozionale, la responsabilità della libertà.

L'intelligenza è faticosa ma si può allevarla, promuoverla, sostenerla, scatenarla, moltiplicarla : si devono riempire le piazze di intelligenza, coraggio, fantasia e bellezza.

Si deve rappresentare la generosità.

Il Turismo è bellezza?

La bellezza è una misteriosa combinazione armonica di sintesi di caratteri universali : composizione assoluta tra contenuto e forma.

Il turismo deve essere de-teatralizzato, de-antropologicizzato (intendo qui il concetto di antropologizzazione come costruzione problematicizzata della storia, della tradizione, dell'essere nella retorica storicistica), in una parola annullato.

Annullarlo in nome della bellezza.

Il Turismo è follia?

Tutto il discorso sul turismo è psicotico. Come ogni grande organizzazione di psicopatologia quotidiana, l'idea del Turismo presenta peculiari malefici.

Poche cose - salvo forse l'idea di carriera, di autorità e di psicomagia - sono più artificiali e dannose per l'essere. Dopo averlo annullato, è importante restituire l'eco del discorso sul turismo ad una dimensione anormale, antinarrativa e collocata nell'irrazionale.

Per restituire l'ideologia del turismo a quella del viaggiare e dell'incontro con Altro occorre recuperare tutto il senso e la necessità del pericolo. L'attenuazione del pericolo - inteso come riduzione della scoperta dell'impensato - è un momento di indebolimento (cioè di impoverimento, in quanto di conferma del prevedibile e previsto). Per questo è giusto valorizzare l'imprevisto come farmaco fondamentale per la salute umana.

Un turismo benpensante e preconfezionato è deleterio, mortifero, cancella non solo l'avventura ma l'esperienza stessa del respiro.

Solo un gesto folle può smontare la follia del turismo.

E questo gesto non può che essere l'apertura di un discorso psichiatrico sul turismo, un pubblico dibattito che ponga al centro della psicosi la maschera del turista e del locale.

Occorre destrutturare tanto la narrazione univoca del turismo quanto la sua patetica radice etno-antropologica (o storico-archeologica ecc.) perchè si fondano sulla superficialità pregiudiziale ed acritica : "vado in un posto e voglio mangiare le cose del posto, vivere come vive la gente del posto", ecc., una concessione piccolo borghese, un doppio inganno.

L'incontro dovrebbe essere irrazionale, non pianificato, non segnato da pulsioni antropologiche (provare a vivere come vive l'altro o voler assaggiare il suo cibo) né da vocazioni di ecumenismo scolastico.

Il cibo è sempre un incidente e mai un valore; fuorchè per Don Giovanni e i collezionisti, l'assaggio è sempre irrazionale ed estraneo alla pianificazione. Non possono esistere i viaggi : esiste il viaggio.

Non esistono gli altri luoghi, esiste l'Altrove.

L'emozione naturalistica va invece accolta con poche riserve.

Il paesaggio non ha bisogno di turisti ma la contemplazione della natura è un discorso a parte : l'estasi di fronte alla sua magnificenza si può perdonare, anche quando c'è lo svacco per andare a vedere un ghiacciaio che si scioglie in Terra del Fuoco.

Domande Frequenti ArgentarioDomande Frequenti ArgentarioDomande Frequenti Argentario
Domande Frequenti ArgentarioDomande Frequenti Argentario

OFFERTE    

Profumo di Primavera 2017

Profumo di Primavera 2017
Pubblicata da:

Dal 13 aprile al 28 maggio 2017

Un breve soggiorno per ricaricare le batterie è quello che ci vuole! Cosa aspetti?   Cogli l’occasione di vivere il Parco della Maremma in P

Profumo di Primavera 2017

Profumo di Primavera 2017
Pubblicata da:

Dal 13 aprile al 28 maggio 2017

Senti  anche tu l’aria di primavera che invade la città?   I caldi colori del mare, i rilassanti tramonti e l’intensità de

Data di arrivo:
Data di partenza:
Numero Persone:
Tipologia:
CHE TEMPO FA IN COSTA D'ARGENTO
Registrati

ARTE 

BOLLA

Scopri l'arte e la cultura della Maremma

NATURA 

BOLLA

A contatto con la natura in Maremma

SPORT 

BOLLA

Per gli amanti dello sport


Registrati adesso alla nostra newsletter per ricevere le offerte

un'opportunità per ricevere direttamente nella tua e-mail le offerte della Maremma

Mappa della Maremma

Consorzio Maremmamare

Realizzazione e Ottimizzazione by Piramedia
Tutti i diritti riservati

Privacy - Sitemap

Facebook

Maremmare.it

Ultime Offerte

Consorzio Maremmare Costa D'Argento

Piazza Molise 23, 58010 Orbetello
Telefono e Fax +39 0564 896053
E-mail info@consorziomaremmare.it